Mercoledì Santo

Il giorno del Corteo Storico

e del Processo di Gesù al Cospetto di Pilato

Il corteo storico è formato da vari personaggi, che successivamente metteranno in scena il Processo a Gesù, che inizia nel tardo pomeriggio del Mercoledì: vi partecipano oltre duecento figuranti nei panni di popolani, ancelle, cavalieri e legionari romani, principi e sinedriti ebrei, che sfilano lungo il corso principale di San Cataldo in un clima surreale che riporta la mente al tempo della Passione di Gesù Cristo. Chiude la sfilata, la biga del Procuratore Romano Ponzio Pilato.

Lungo il percorso le pause vengono sottolineate dagli tradizionali squilli di tromba dei Legionari romani.

Il corteo si conclude in Piazza degli Eroi, dove è allestita una spettacolare scenografia che proietta lo spettatore al cospetto del Pretorio di Ponzio Pilato, dove i sacerdoti costringono il procuratore romano ad acconsentire alla loro richiesta di mettere a morte Gesù e liberare il prigioniero Barabba , in occasione della Pasqua.

Particolarmente coinvolgenti le scene della rappresentazione della flagellazione e dell’Ecce Homo.

E’ da considerarsi uno spettacolo unico nel suo genere, che ogni anno attira migliaia di persone nella Piazza e lungo il tratto terminale del Corso Sicilia sancataldese .

Dopo la rappresentazione del processo a Gesù, avviene la risalita “Sulla via del Calvario”, caratterizzata da 5 emozionanti momenti, chiamati “Quadri Plastici”: “La presa della Croce” ; “La Prima Caduta” ; “Caifas e Misandro” ; “Giuseppe, Nicodemo e La Maddalena” ; “Gesù incontra le Pie Donne” .